L’ISTRUZIONE È LA DIFFERENZA

Scuol@MICA per la Famiglia

La famiglia non è estranea all’emergenza educativa


Ogni bambino, fin dalla nascita, è predisposto a crescere ed evolversi all’interno delle relazioni che vive, sintonizzandosi sugli stati emotivi delle sue figure di riferimento. Un parenting responsivo e sensibile, cioè la capacità dei genitori di percepire le caratteristiche, i segnali e i bisogni del bambino e di rispondervi in maniera pronta e adeguata, costituisce un fattore centrale per un positivo sviluppo: crescendo si sentiranno avvolti da un senso di protezione e da una stabile sicurezza e fiducia, che genereranno benessere e autonomia. Per i figli è infatti importante disporre di adulti di riferimento disponibili all’affettuosità e alla tenerezza, ma anche presenti nell’aiutarli a gestire i propri bisogni, desideri ed emozioni.

In ottica preventiva, lavorare sulla genitorialità significa promuovere la comprensione dello sviluppo infantile ed offrire ai genitori strumenti utili per confrontarsi con le diverse esperienze e problematiche che caratterizzano l’itinerario di sviluppo dei figli, sensibilizzandoli rispetto ad alcuni fattori di protezione e di rischio e promuovendo alcune competenze emotive e relazionali.

Questo percorso desidera sostenere i genitori rispetto all’importante ruolo educativo che rivestono nella relazione con i figli, come guide sicure a cui fare affidamento per gestire i propri bisogni, desideri ed emozioni e come adulti disponibili al dialogo e al confronto rispetto ai valori di riferimento.
Il coinvolgimento delle scuole o reti di scuole che vogliano aderire, per una diffusione, alla realizzazione ed alla condivisione di una serie di iniziative, sarà l'opportunità di costruire un’alleanza educativa.

Attraverso differenti attività, questo percorso si propone di:

  • Approfondire le caratteristiche dei differenti stili educativi, riflettendo sui vantaggi di uno stile autorevole;
  • Promuovere il dialogo tra genitori e figli, in un clima di reciproco riconoscimento e rispetto;
  • Riflettere sull’importanza dei “no” e di regole chiare e condivise;
  • Stimolare la riflessione ed il confronto sulle scelte educative e sulla trasmissione dei valori;
  • Approfondire aspetti sanitari contribuendo all’aumento dell’apprendimento dei figli.
Perché?

L’obiettivo del progetto è ascoltare e sostenere i genitori creando un momento di confronto, discussione e riflessione sulle esperienze e difficoltà che incontrano quotidianamente nella relazione con i figli, offrendo loro strumenti utili per affrontare tali problematiche, sulla base dei più recenti studi nel campo della psicologia dell’età evolutiva.

Per gli adulti:

  • Corso di informatica di base (tutto l’anno sessioni da 1 ora);
  • Corso di informatica avanzato (tutto l’anno sessioni da 1 ora);
  • Corso di inglese di base (tutto l’anno sessioni da 1 ora);
  • Corso di inglese intermedio (tutto l’anno sessioni da 1 ora);
  • Corso di inglese avanzato (tutto l’anno sessioni da 1 ora);
  • Costituzione italiana e legalità (2 sessioni 2 ore);
  • Corso di teatro il rispetto si impara dal rispetto che si riceve (tutto l’anno sessioni da 1 ora);
  • Yoga e mindfulness per la riduzione dello stress (tutto l’anno sessioni da 1 ora);
  • Corso di educazione alimentare (4 sessioni da 2 ore);
  • Social network uso e controllo dei figli (4 sessioni da 2 ore);
  • Mass media e senso critico (4 sessioni da 1 ora);
  • La legge sulle successioni ed i vantaggi di fare testamento (1 sessione da 2 ore);
  • Netiquette per navigare sicuri e comportamenti on line (1 sessione da 4 ore);
  • Corso di primo soccorso pediatrico (2 sessioni da 4 ore);
  • Corso base di fotografia digitale (8 sessioni da 2 ore);
  • Corso Human Factor (8 sessioni da 2 ore);
  • Corso di italiano per stranieri (30 sessioni da 1 ora);
  • Cambiamenti socio-culturali (1 sessione da 4 ore);
  • Teoria dell’attaccamento (1 sessione da 4 ore);
  • Valorizzare le competenze dei genitori (1 sessione da 4 ore);
  • Funzioni e i ruoli genitoriali (1 sessione da 4 ore).

La metodologia



Ogni corso o percorso è stato studiato, progettato e costruito tenendo conto delle quattro aree del modello a colori del Whole Brain. La metodologia Whole Brain dell’ideatore Ned Hermann è basata sul principio che le persone hanno modi differenti di percepire ed assimilare le informazioni, prendere decisioni e risolvere i problemi.

Sulla base di questo modello le attività formative sono state costruite ad hoc con l'obiettivo di potenziare le aree di Management, Intuition, Caring e Action (@MICA).

Management (Area BLU)

Management (Area BLU) Stimolare la riflessione rispetto ai cambiamenti avvenuti nel contesto socio-culturale e alle conseguenti modificazioni nelle caratteristiche della famiglia.

Intuition (Area GIALLA)

Intuition (Area GIALLA) Condividere alcune conoscenze sulla teoria dell’attaccamento e sensibilizzare rispetto all’importanza della famiglia, come luogo privilegiato per lo sviluppo del bambino.

Caring (Area ROSSA)

Caring (Area ROSSA) Favorire il confronto circa le funzioni e i ruoli genitoriali.

Action (Area VERDE)

Action (Area VERDE) Sostenere e valorizzare le competenze dei genitori, promuovendo la consapevolezza rispetto alle proprie risorse.

Evidenze e best practices.


Genitori distratti

Rai news
Non si accorgono dell'obesità dei figli. Non solo danni per la salute, sono anche più vittime di bullismo.



Il rapporto scuola-famiglia

Giunti Scuola
Un'alleanza da costruire, una questione aperta e una risorsa per la scuola.



Disagi giovanili

Stop solitudine
Solitudine è lei la grande imputata. Il branco come risposta alla solitudine.



Genitori assenti?

Panorama
Piccoli bulli crescono. La mancanza di regole domestiche rende i figli violenti e pericolosi.



Maltrattamento sui bambini

Garante infanzia
Sono oltre 91mila i minorenni maltrattati seguiti dai Servizi Sociali nel nostro Paese.



In Italia oltre 1,4 milioni in povertà

ANSA
Decisamente difficile la vita dei bambini in Italia, 1,4 milioni di loro vive in condizioni di povertà assoluta.


TOP